Ernährung, Kräuter Frau & Familie, Erziehung Frau & Film Frau & Gesellschaft Frau & Gesundheit Frau & Mode Donna & politica Frau & Politik Frau & Schönheit Frau & Veranstaltungen Frau & Vorbilder Frau & Wirtschaft Frau des Monats La donna del mese Frauen & Kunst & Musik Haushalt & Wirtschaften im www aufgeschnappt Interviews Männer News ichfrau News im Frauenmuseum Rubrik Tante Rosa Rubrica zia Rosa Rund ums Lesen Zitat zum Montag

Ritrovare tracce sfumate nel tempo

0

Settimana scorsa abbiamo pubblicato un‘intervista ad Agitu Idea Gudeta (LINK) da parte dalle innovatrici sociali, che abbiamo conosciute dopo aver pubblicato un’articolo sulle donne dell’Alta Formazione „Manager dell’innovazione sociale“ di Bolzano.

Questa settimana invece ci riferiamo ad un’altra occasione, che fa parte del obiettivo delle innovatrici sociali di fare conoscenza e visitare diversi progetti ed iniziative da e per donne: la loro visita al Museo Delle Donne.

Le innovatrici sociali con le loro bambine ed Astrid del Museo delle Donne

Dopo la visita ci hanno mandato un feedback sul museo per pubblicarlo qui sul blog. Eccolo:

Caro Museo Delle Donne,

sono Rebekka e volevo comunicare in nome di TUTTE che é stata per noi una splendida esperienza, come gruppo di lavoro al femminile, aver conosciuto molti fatti interessanti sulla storia di questo Museo e sulla DONNA in questi ultimi 100 anni.

Grazie ai vostri racconti, avete permesso a noi di guardare dietro le apparenze della moda e delle false convinzioni.

Vestiti e oggetti nella vitrina sull’Ottocento nel Museo Delle Donne di Merano (Foto: Innovatrici sociali)

Le vetrine e i loro sublimi messaggi ci hanno fatto riflettere sul mutamento del ruolo della donna, messo a stretta correlazione con le necessitá di CONTROLLO di regimi di una certa epoca e il timore, il timore di abbandono da parte di donne prese in possesso.

Donne che pensavano (donne che pensano tutt‘ oggi, di non essere ABBASTANZA) di dover raggiungere una perfezione che permetteva di restare dentro schemi limitanti, che permetteva maggiore accettazione e riconoscimento.

Impressione della vitrina tematica „Fin sulla pelle“ nel Museo Delle Donne di Merano (Foto: Innovatrici sociali)

Ma il vero VALORE della donna non viene definito dalla sua variabile apparenza e le convinzione che ne seguono, ma bensí da VALORI interiori immutabili, dalla consapevolezza  che accresce in un percorso di vita, dalla  storia passata e futura. Si tratta di percorsi che mettono luce ai fatti, come il percorso fatto assieme a voi tra le vetrine del MUSEO (con dei veri mondi alle spalle)!

Ed é questo che ci ricorda il MUSEO DELLE DONNE: tracce sfumate nel tempo ritrovabili in luoghi come questi: dove donne vengono raccontate e ospiti si portano a casa una consapevolezza in piú, sulle DONNE e le mille sfumature assunte.

Un carissimo saluto da TUTTE noi“

Foto: Innovatrici sociali

Leave A Reply