Ernährung, Kräuter Frau & Familie, Erziehung Frau & Film Frau & Gesellschaft Frau & Gesundheit Frau & Mode Donna & politica Frau & Politik Frau & Schönheit Frau & Veranstaltungen Frau & Vorbilder Frau & Wirtschaft Frau des Monats La donna del mese Frauen & Kunst & Musik Haushalt & Wirtschaften im www aufgeschnappt Interviews Männer News ichfrau News im Frauenmuseum Rubrik Tante Rosa Rubrica zia Rosa Rund ums Lesen Zitat zum Montag
Frauenmuseum | Museo delle donne

Una giornata internazionale dell’amicizia

0

Oggi è la giornata internazionale dell’amicizia! =) Auguriamo a te e ai tu* amic* una giornata meravigliosa e che l’amicizia possa durare a lungo. Vorremmo anche cogliere l’occasione per presentarvi una seconda coppia di amiche della nostra attuale mostra temporanea.

Come erano le amicizie tra donne nel 18° secolo?

Nel nostro ultimo articolo abbiamo presentato l’amicizia tra Luise Adelgunde Viktoria Gottsched e Dorothea Henriette von Runckel, che avevano un’intensa corrispondenza ma si incontrarono solo due volte di persona.

Oggi vi presentiamo una coppia di amiche che hanno vissuto vite molto opposte alla prima coppia.

La scrittrice lettone Elisa von der Recke (1754-1833) e la principessa Louise von Anhalt-Dessau (1750-1811) avevano ricevuto un’educazione insolitamente buona, erano in contatto con i grandi intellettuali del loro tempo ed erano di origine nobile.

Foto: Archiv Frauenmuseum, Meran

Ciò che univa le due donne era, da un lato, il loro desiderio di erudizione e di scambio di sentimenti, e dall’altro, il loro rifiuto delle convenzioni delle loro origini aristocratiche, il loro affetto per la borghesia, e il loro bisogno di riflettere sulla loro situazione specifica di genere.

Le due donne si conobbero nel 1784 durante uno dei tanti viaggi di Elisa. Il suo matrimonio, che trovava traumatico, era appena fallito; Elisa aveva ottenuto il divorzio contro la volontà dei suoi parenti ed era ora alla ricerca di un’identità che le offrisse maggiore indipendenza.

Quest’ultimo era condiviso anche dalla principessa Louise, che si era anche separata da suo marito, mettendo a rischio la sua posizione sociale. Se Louise abbia seguito l’esempio della sua amica in questo non si può dire con certezza.

Per entrambe le donne, scrivere nel patto di amicizia era un’uscita dalle convenzioni saldamente stabilite e allo stesso tempo un’espressione di solidarietà reciproca.

Per entrambe le donne, il matrimonio non era un luogo per il loro sviluppo. Elisa ha resistito con veemenza a un secondo matrimonio, Louise ha vissuto separatamente da suo marito a Stoccarda. Entrambe le donne hanno preferito l’amicizia – un nuovo modello di vita per le donne.

 

Yvonne Rauter

Leave A Reply